Sevitando co'l vangelo de Gioan nte'l nostro bel talian!!
Sexta, 09 de Outubro de 2015

Alora ciò...!! Ndemo avanti co la nostra colona sevitando co'l vangelo de Gioan de ndove ghemo fermà setimana passà. "E domandandoghe i ga dito a Gioan: parché batesa se no sito mia el Cristo, gnanca Elias, gnanca el profeta? Gioan l'i ga dito: mi bateso con aqua, però tra voialtri ze uno a chi voialtri no cognossé. Questo ze quel che vien dopo de mi, che l'è vanti de mi, del qual mi no son degno de desligar i sue dàlmedre. Queste cose ga sussedeste in Betània, de laltra banda del Giordan, ndove Gioan zera drio batesar. Ntel giorno dopo, Gioan ga vedesto Gesù che vegneva par lu, e ga dito: ècolo qua el multon de Dio, che cava i pecati del mondo. Questo ze quel de'l qual mi go dito: dopo mi vien un omo che ze vanti de mi, parché l'è stato primo che mi. E mi no'l cognosseva, però, par che lu fusse manifestà a Israel, mi son vignesto par questo, batesando con aqua. E Gioan ga testeficà parlando: Mi go vedesto el Spirito vegner zo del cielo come una colomba, e riposar sora lu. E mi no'l cognosseva, però quel che me ga mandà batesar con aqua, questo me ga dito: Sora quel che ti vede vegner zo el spirito, e sora lu riposar, questo ze quel che batesa co'l spirito santo. E mi go vedesto, e go testeficà che questo ze el fiol de Dio. Nte'l giorno dopo, Gioan zera nantra volta là, e due de'i soi dissìpoli; e vedendo che passeva Gesù, ga dito: ècolo qua el multon de Dio. E i due dissìpoli lo ga scoltà dir questo, i ga ndato drio a Gesù. E Gesù, tornando in drio e vedendo che lori ndeva da drio a lu, ga dito: Cossa nde in serca? E lori i ga dito: Rabi (che traduto vol dir, maestro), ndove sito posto? Lu ghe dise: Vegni e vedé. I ga ndato e i ga vedesto ndove lu zera posto, e'i ga restà con lu quel di; e zera belche squasi la ora dècima. L'era Andrè, fradel de Simon Piero, uno dei due che ga scoltà quel de Gioan, e i gaveva ndato da drio. Questo ga catà primo a so fradel Simon, e lo ga dito: Ghemo catà el Messias (che traduto, ze el Cristo), e lo ga menà a Gesù. E vardando Gesù par lu, ghe dise: Ti te si Simon, fiol de Jonas; ti sarà ciamà Cefas ( che vol dir, Piero). Nte'l quelaltro di, ga volesto Gesù ndar a Galilea, e ga catà a Filipe, e lo ga dito: Vegne da drio a mi... Sèvita setimana che vien.

Pensier de'a setimana: "Gesù ga dito: mi son el camino, la verità e la vita. E nissun ghe va al pupà a no'l esser par mi!". Pensé qua con mi: se Gesù ga dito che'l ze el camino, alora, parché che la maioransa de'i òmini i ze drio ciapar i trodi che no'i ghe mena fin Dio?!

Ouça e divulgue: Ricordi D'itàlia, aos Domingos, das 7 às 9h30, na Sol d'América FM 91.1

Comentários